Sanremo 2012: per Emma Marrone l’importante e’ partecipare, ma vincere non e’ poi cosi’ male

emma-marrone-cornuta

Emma Marrone e’ in forma strepitosa per l’inizio del Festival di Sanremo 2012, manifestazione che prendera’ il via dal prossimo martedi’ sotto la conduzione del cantautore bolognese Gianni Morandi. Un’edizione ricca di soprese, ospiti internazionali di tutto rispetto e grandi nomi italiani. La giovane pugliese, vincitrice di Amici si presentera’ con la canzone “Non e’ l’inferno”, scritta per lei da Kekko Silvestre, leader dei Moda’, con i quali partecipo’ la scorsa edizione. Come riporta il settimanale Visto la cantante ha una grande voglia di partecipare a questa kermesse, soprattutto per poter nuovamente dimostrare di essere ben altro che una semplice “ragazzetta di Amici”. Ma qualora arrivasse una vittoria, sicuramente non le dispiacerebbe per nulla, anzi la accoglierebbe a braccia aperte per poterla dedicare a qualcuno che purtroppo non e’ piu’ al suo fianco:

La dedicherei a mio cugino Leandro che è morto pochi mesi fa come Marco Simoncelli in moto. Ogni anno veniva ai miei concerti e mi faceva la critica. Aveva solo 23 anni”.


Come ho avuto modo di riportarvi in passato fa molto discutere, ma anche incuriosire, il duetto che Emma avra’ modo di presentare insieme all’amica Alessandra Amoroso, anche lei volto noto di Amici. Alessandra non e’ nuova al palco dell’Ariston, ha infatti partecipato nel 2010 insieme al sardo Valerio Scanu. Personalmente nutro molto piu’ interesse nel vederla duettare con Alessandra, un desiderio di gran parte dei fan, ma non di tutti.

Chi mi critica anche per questa scelta vede il marcio ovunque”.

Ma oltre alla musica, anche il suo amore sembra procedere al meglio: tra lei e il ballerino Stefano De Martino non sembrano esistere piu’ momenti di crisi e la loro convivenza non fa altro che intensificare la loro relazione.

Ho perdonato Stefano perché me l’hanno insegnato mia mamma e la nonna. Di quello che pensano i fan della mia vita privata non mi interessa. Accetto le critiche solo sul lavoro. Il matrimonio non cambia le cose. Io e Stefano viviamo già insieme a Vermicino e stiamo bene così. Non abbiamo la necessità di mettere un sigillo al nostro rapporto. Dividiamo già tutto: dalla spesa all’affitto. E abbiamo anche un cane, siamo già una famiglia”.

Una splendida famiglia felice, un po’ come quella che siamo abituati a vedere nelle pubblicita’!

Commenti

commenti