Claudia Mori: “Adriano Celentano non è leghista, è solo il solito provocatore”

adriano-celentano-claudia-mori

Si sono da poco svolte in molte regioni d’Italia le elezioni regionali. Non è un mistero per nessuno che la popolarità di Renzi sia in forte calo, e con essa anche quella dei suoi oppositori, tra cui Grillo. Molti cittadini hanno deciso pertanto di dare il proprio voto al leader del Carroccio Matteo Salvini, non tanto perché ne condividano fino in fondo le idee, ma perché desiderano compiere una sorta di atto di ribellione nei confronti dell’attuale governo. Gli emergenti neo-leghisti non hanno potuto trattenere lo sgomento nel ritrovarsi un testimonial d’eccezione: niente meno che Adriano Celentano, il “molleggiato” più famoso e amato della televisione nostrana! Tutto è nato da un post che il settantasettenne cantante e attore ha pubblicato nelle scorse settimane sul suo blog, nel quale si dichiarava esasperato dalle numerose promesse disattese da parte sia di Renzi che di Grillo, e sul finale affermava in maniera provocatoria: “Sto cominciando a pensare a Salvini!”. Com’era prevedibile, questa frase ha scatenato un vero e proprio putiferio tra i fans del molleggiato, increduli e sbalorditi dall’inaspettato exploit del loro beniamino, che è sempre stato molto lontano dalle posizioni della Lega Nord.

adriano-celentano-politica

A tranquillizzarli ci ha pensato la moglie di Celentano, Claudia Mori, che in un’intervista a La Repubblica ha dichiarato senza mezzi termini che suo marito non è affatto leghista, né tanto meno ha intenzione di appoggiare Salvini. Semplicemente anche Adriano, come moltissimi italiani, è esasperato dalle promesse non mantenute, dagli scandali, dall’inefficienza e dalla corruzione dell’attuale politica, e con il suo post voleva semplicemente lanciare una provocazione: che il governo si sbrighi a fare qualcosa – vorrebbe dire Celentano – perché le alternative ormai sono pochissime.

Adriano Celentano, Claudia Mori

Commenti

commenti