Emma Marrone: “…sono stata anche arrestata”

emma-morrone-twitter

A due mesi dalla pubblicazione di “Adesso”, la sua quarta raccolta di inediti, Emma Marrone è tornata prepotentemente sulla cresta dell’onda: la cantante salentina ha infatti concesso una lunga intervista a “Rolling Stone Italia”, nel corso della quale ha parlato non solamente dell’ultimo disco ma anche degli inizi della sua carriera, facendo una rivelazione-shock.
La 31enne artista, scoperta dal grande pubblico dopo il trionfo nella nona edizione di “Amici”, ha raccontato al magazine un episodio di cui pochi erano a conoscenza e che sintetizza bene il suo passato da ribelle: “Una volta sono stata arrestata per un picchetto durante un’occupazione a scuola” ha confessato Emma, ricordando anche che, in quella circostanza, fu la preside dell’istituto ad evitarle guai peggiori.
Insomma, la Marrone ha confermato quanto aveva avuto modo di spiegare già in altre occasioni: “Sono stata sempre una ragazza diversa dai canoni classici a causa dei piercing e dei continui cambiamenti di look”: inoltre, a suo dire, la frequentazione di musicisti e di ragazzi che gravitavano nell’ambiente discografico l’ha resa ancora più strana agli occhi dei suoi amici, ma l’ha avvicinata al mondo della musica.
Nell’articolo pubblicato su “Rolling Stone Italia”, Emma ha rievocato anche i tempi in cui era una studentessa: dai suoi compagni veniva considerata una sorta di leader, dal momento che era interessata a ciò che le succedeva attorno e si preoccupava dei temi che avevano una rilevanza sociale. “Cercavo delle soluzioni e mi caricavo il mondo sulle spalle: questo però non vuol dire che non studiavo, anzi” ha aggiunto Emma, puntualizzando di non aver mai avuto problemi dal punto di vista del rendimento e del rapporto con i suoi professori.
Infine, la cantautrice ha dedicato anche un pensiero proprio ad “Amici“. La trasmissione di Maria De Filippi è stata un trampolino di lancio e l’essere stata allieva nella scuola del talent show ha costituito la svolta della sua carriera: “All’epoca sapevo che c’erano tanti pregiudizi verso quel tipo di programmi, ma non ci ho fatto caso: al momento mi importava solo di poter cantare davanti a milioni di italiani“.

emma-marrone3

Commenti

commenti