Amici 11, Ottavio De Stefano, un cantante d’altri tempi: “Tra me e Gerardo? Un buon legame di amicizia”

By  | 


Appena ho letto l’intervista che Ottavio De Stefano ha rilasciato a Tv Sorrisi e Canzoni, nel mio cervello e’ passato un solo pensiero: eccone un altro! Io non ho niente contro di lui e tanto meno contro il suo modo di cantare, ma diciamo che non sopporto i “giovani talenti” che mostrano “finta modestia” mentre dentro di loro gia’ si atteggiano da super divi, come lui ha sempre fatto anche quando era ancora allievo di Amici 11. Se gia’ prima era particolarmente convinto di se’, facendosi forza grazie a quel suo bel faccino che non guasta mai per aumentare il numero di fan, figuriamoci ora che ha pubblicato il suo primo disco “Solo un’ora”. Un titolo, un programma! Essere arrivato secondo non sarebbe un risultato cosi’ brutto in verita’, ma l’idea di non aver battuto Gerardo Pulli secondo me lo turba particolarmente: il ragazzotto ribelle e sfrontato ha superato il perfetto allievo, il secchioncello della classe, quello che arriva a lezione in anticipo di mezz’ora e che sorride sempre. Ma che cosa ci sara’ mai da ridere? Sui giornali pero’, De Stefano non puo’ fare altro che spendere parole di grande stima:

“Nonostante le varie controversie, io e Gerardo abbiamo stretto un buon legame di amicizia. Parecchi non se lo aspettavano, ma quando eravamo nelle casette parlavamo solo tra di noi e non con gli altri, siamo diversi anche a livello musicale, e’ vero, ma gli opposti a volte si attraggono”.

Quindi le liti, gli scontri verbali avuti durante l’anno sono solo un pessimo ricordo lasciato alle spalle? Ora che tutti e due hanno pubblicato un cd, questa “rivalita’” tornera’ a galla e potranno ancora una volta sfidarsi a distanza, scoprendo chi dei due riesce a comunicare davvero, toccando il cuore della gente.

“Io ho tutto da imparare, il mio obiettivo e’ quello di continuare a studiare canto e migliorare la voce. Farsi dominare dalle emozioni non sempre porta lontano”

. Il suo grande talento e’ per lui anche un grande limite: in molti esperti hanno fatto notare che la sua voce gli impedisce di essere un cantante completo, perche’ se lo si allontana dal ruolo del crooner perde ogni efficacia. Potendo “rubare” un punto di forza dai suoi cari colleghi Big, Ottavio punterebbe subito in alto: da Emma Marrone vorrebbe ereditare la testardaggine, “perche’ da’ sempre la sensazione di prendere tutto cio’ che vuole”; da Alessandra Amoroso l’emotivita’ perche’ “anche se ormai e’ una cantante professionista, prima di salire sul palco tremava piu’ di me”. Be’ io ti auguro caro Ottavio di poter raggiungere anche solo meta’ del successo che hanno avuto queste due ragazze…ne riparliamo tra qualche mese!

Commenti

commenti