Marco Mengoni diventa testimonial per Giorgio Armani e sogna un duetto con Fabri Fibra

By  | 


Mettetevi comodi cari amici perche’ sto per parlarvi del grande Re dei re, il piu’ folle tra i folli (e non lo dico io, ma e’ lui che si e’ definito tale), l’unico e solo Marco Mengoni. Nell’appuntamento settimanale con “Fattore M”, la rubrica di IsaeChia, ho scoperto per voi un sacco di novita’ importanti, alcune delle quali vi avevo gia’ accennato qualche giorno fa. Che ha combinato quel fenomeno di Marco? Oltre alle immancabili ospitate il cantante di Ronciglione continua a farsi conoscere e amare attraverso interviste davvero interessanti. Ma voglio andare subito al sodo: prima grande novità riguarda la sua partecipazione all’Emporio Armani Fashion Show, evento organizzato lo scorso lunedì a Milano. Be’ con quel viso puo’ davvero fare di tutto, anche il testimonial per il re della moda italiana e del made in Italy…e poi in qualche modo questo duetto non rappresenta una novita’, visto che Armani ha firmato i vestiti che Mengoni ha indossato nel suo fortunatissimo Tour Teatrale.

Nun c’e’ niente da fa: lo stile ce l’hai o non ce l’hai! Marco pero’ non e’ solo bellezza e look, ma soprattutto musica: la seconda bombetta che vi confermo riguarda alcune voci che si sono susseguite negli ultimi giorni…il nostro Marcolino fara’ parte delle Olimpiadi di Londra 2012, no non come atleta ma come ospite musicale di “Casa Italia”.

Impensabile immaginarlo competere nello sport: Marco in veste di atleta e’ paragonabile alla possibilita’ di vederlo duettare con Fabri Fibra. Ehm, ops in realta’ pare che questo duetto s’ha da fare: ebbene si’, quel rapper “mascalzone” che lo aveva preso di mira in una sua vecchia canzone, parlando di ipocrisia e omosessualita’ nascosta. Ma che ti salta in testa Marco? Lui, per esorcizzare il passato, ha deciso di chiedere direttamente alla Sony di collaborare con il rapper senigalliese, il quale non voleva credere alla notizia. Ma le conferme arrivano con un tweet che toglie ogni dubbio! Ma voi ve li immaginate insieme? Secondo me ne vedremo davvero delle belle.

Commenti

commenti